• flavialogo010_20170502_FlaviaServiziSrl.JPG
  • flavialogo020_.jpg
  • flavialogo030_20170502_FlaviaServiziSrl.JPG
  • flavialogo040_.jpg
  • flavialogo050_20170502_FlaviaServiziSrl_.PNG

1110- Bandi Attivi

 

Gara 201803181

PROTOCOLLO DEL CIG

TERMINE per PRESENTAZIONE

--- PUBBLICAZIONE
3181/2018  27/08/2018

76064912F2

  • ore: 23:59:59
  • del 11.09.2018

27-08-2018 09:34:50

 
  • damanda inviata a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • oggetto: prot 3181/2018 AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CAMPIONAMENTO E ANALISI DELLE ACQUE POTABILI, DELLE ACQUE REFLUE, DI RIFIUTI E SOTTOPRODOTTI, TRAMITE ACCORDO QUADRO CON UN UNICO OPERATORE ECONOMICO PER UN PERIODO DI UN ANNO - IMPORTO INFERIORE ALLA SOGLIA COMUNITARIA
  • referente - G.Passerini
 BANDO
  • AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CAMPIONAMENTO E ANALISI DELLE ACQUE POTABILI, DELLE ACQUE REFLUE, DI RIFIUTI E SOTTOPRODOTTI, TRAMITE ACCORDO QUADRO CON UN UNICO OPERATORE ECONOMICO PER UN PERIODO DI UN ANNO - IMPORTO INFERIORE ALLA SOGLIA COMUNITARIA
ALLEGATI
 vedi 0902-2018-SII-0091 AVVIO DELLA PROCEDURA DI AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ANALISI DELLE ACQUE POTABILI, DELLE ACQUE REFLUE, DI RIFIUTI E SOTTOPRODOTTI TRAMITE ACCORDO QUADRO CON UN UNICO OPERATORE ECONOMICO PER UN PERIODO DI ANNI UNO, PREVIA INDAGINE DI MER

AVVISO IMPORTANTE

0

ATTENZIONE: AVVISO IMPORTANTE

A seguito di una più attenta analisi della normativa e della giurisprudenza pertinente alla procedura di affidamento in questione, si rettifica quanto precedentemente comunicato in merito alla possibilità di partecipazione di operatori economici non in possesso alla CCIAA competente nonché in merito all’avvalimento dei requisiti di capacità tecnico organizzativa di cui al punto 5.3 della lettera di invito. In particolare si specifica quanto segue:

  • a) visto il disposto dell'art. 83, comma 3, del D. Lgs. 50/2016 che prevede espressamente che l'operatore economico, alternativamente all'iscrizione presso la competente CCIAA possa essere iscritto ad un competente ordine professionale, viene valutata positivamente la possibilità di partecipazione alla procedura di gara anche ad operatori in possesso della sola iscrizione al compente ordine dei chimici o dei biologi
  • b) in merito alla possibilità di avvalimento dei requisiti di capacità tecnico organizzativa di cui alle lettere a) e b) del punto 5.3 della lettera di invito, l’avvalimento sarà possibile esclusivamente se il contratto di avvalimento preveda l’effettiva messa a disposizione del complesso organizzato di beni e risorse costituenti l’organizzazione aziendale globalmente considerata o un suo ramo inteso come unità organizzativa funzionalmente autonoma. L’impresa ausiliaria potrà continuare ad utilizzare il complesso della sua organizzazione aziendale, purché l’esecutore abbia in qualunque momento la possibilità di acquisire la disponibilità materiale di qualsiasi risorsa di cui abbia necessità per l’esecuzione del contratto; tale condizione deve risultare espressamente dal contratto di avvalimento.

Ai sensi di quanto sopra espresso, le risposte precedentemente fornite ai quesiti finora pervenuti in contrasto con quanto precedentemente chiarito saranno barrati e si dovrà fare riferimento esclusivamente al presente chiarimento.

vedi FAQ - Quesiti 201803181

FAQ - Quesiti 201803181

vedi AVVISO IMPORTANTE

FAQ

QUESITI E RICHIESTE DI CHIARIMENTO - pdf

1

Quesito 1: Pregiatissima Stazione Appaltante, in relazione all'invito in oggetto, si domanda di precisare l'orario di scadenza della gara. Ringraziando per l'ammissione alla gara, porgiamo distinti saluti

  • Risposta 1: Si specifica che gli operatori economici dovranno presentare le proprie offerte entro il termine di presentazione di cui al punto 15.1 della lettera di invito fissato al 31/10/2018. Non avendo indicato un orario ultimo di presentazione dei plichi e tenendo conto degli orari lavorativi della stazione appaltante, al fine di consentire la corretta ricezione e protocollazione degli stessi il termine ultimo è fissato alle ore 12:30 del 31/10/2018.
    Il RUP
    Ing. Giacomo Passerini
2
 Quesito 2: In riferimento all’oggetto ed alle attività richieste, sembra si debba puntualizzare:
  • a) Numero delle casette
  • b) Analisi previste nel programma di autocontrollo HACCP
  • c) Frequenza dei campionamenti previsti nel programma di autocontrollo HACCP.

Il mancato riferimento al programma di autocontrollo HACCP impone che il giudizio di idoneità
non possa essere espresso, come da Voi richiesto, secondo “Valore limite normativo”.
Cordiali saluti

  • Risposta 2: Si specifica quanto segue:
    • a) N.5 distributori di acqua
    • b) Il programma di autocontrollo HACCP specifica che le acque dovranno essere conformi a quanto prescritto dal D. Lgs. 31/2001. A tal fine è stato definito il set di analisi n. 3 riportato all’appendice 1 del capitolato prestazionale.
    • c) La frequenza di campionamento è quella fissata all’appendice n. 2 del capitolato prestazionale. Rimane comunque fissato che, ai sensi dell’art. 5 del capitolato prestazionale, “le frequenze ed il numero di campioni indicati nella citata appendice sono meramente indicative e potranno subire delle variazioni a seguito di particolari esigenze verificatesi nel corso della gestione operativa e post-operativa degli impianti oppure in caso di specifiche richieste trasmesse da parte degli Enti Competenti ovvero per modifiche intervenute alle autorizzazioni degli impianti, senza che l' operatore economico aggiudicatario possa accampare pretese o indennizzi”.
    Saluti
3
 Quesito 3: Buongiorno,in riferimento alla gara in oggetto si chiede il seguente chiarimento:
  • per quanto riguarda il DGUE compilato da impresa singola, deve essere trasmesso su supporto informatico in formato pdf firmato dal legale rappresentante?

Grazie.
Distinti saluti.

  • Risposta 3: Ai sensi dell’art. 85, comma 1, del D. Lgs. 50/2016, a partire dal 18/04/2018 il DGUE dovrà essere fornito esclusivamente in formato elettronico. Ai fini dell’espletamento della procedura, il DGUE dovrà essere presentato su supporto informatico, in un formato gestibile dai più comuni software (.pdf, .doc, .docx) e firmato digitalmente oppure, in alternativa, potrà essere presentata la scansione della versione cartacea, sottoscritta dagli interessati e corredata da copia del documento di identità del/i firmatario/i.
4
 Quesito 4: Pregiatissima Stazione Appaltante, in riferimento all’oggetto si chiede se:
  • 1) pur avendo inviato la manifestazione di interesse come raggruppamento temporaneo CARDONA GIORGIO e STUDIO ASSOCIATO BIOLOGI CARDONA MANUEL E FERNANDEZ ARIANNA, è possibile una sostituzione e/o aggiunta di partner;
  • 2) inoltre, in riferimento al punto 5. della lettera di invito “Requisiti di idoneità professionale”, si fa presente che lo scrivente, essendo Libero Professionista, è in possesso di Partita IVA ma non ha l’iscrizione alla Camera di Commercio.

Cordiali saluti

Risposta 4: In merito al quesito di cui sopra si evidenzia, nell’ordine, che:

  • 1) le imprese ausiliarie e/o mandanti, indicate dalle imprese avvalenti e/o mandatarie in fase di presentazione della richiesta di invito alla presente procedura di affidamento, potranno essere variate in fase di presentazione delle offerte; potranno altresì essere indicate imprese ausiliarie e/o mandanti ulteriori rispetto a quelle già indicate nella manifestazione di interesse
  • 2) ai sensi del punto 5.1 della lettera di invito, preme evidenziare che l’iscrizione alla CCIAA competente territorialmente è requisito obbligatorio a pena di esclusione dalla procedura di gara; tale requisito dovrà essere altresì in possesso da ciascuna delle imprese raggruppate/raggrupande o consorziate/consorziande o aderenti al contratto di rete deve essere in possesso dell’iscrizione predetta. Si ricorda che ai sensi del comma 1, art. 89 del D. Lgs 50/2016 l’istituto dell’avvalimento è utilizzabile solo in merito ai requisiti previsti dall’articolo 83, comma 1, lettere b) e c), tra i quali non ricade quello dell’iscrizione alla CCIAA.
5

 Quesito 5: Pregiatissima Stazione Appaltante, in riferimento all’oggetto si chiede se:

  • 1) avendo inviato la manifestazione di interesse come impresa singola avvalente con l’impresa ausiliaria, i requisiti di cui al punto 5.3 della Lettera di invito lettera a) e b) devono essere posseduti entrambi dall’impresa singola o possono essere posseduti uno dall’impresa singola e uno dall’impresa di cui ci si avvale?
  • 2) pur avendo inviato la manifestazione di interesse come impresa singola avvalente con l’impresa ausiliaria, è possibile una sostituzione e/o aggiunta di impresa avvalente;
  • 3) inoltre, in riferimento al punto 5. Della lettera di invito “Requisiti di idoneità professionale”, si fa presente che lo scrivente, essendo Libero Professionista, è in possesso di Partita IVA ma non ha l’iscrizione alla Camera di Commercio.

Cordiali saluti

Risposta 5: In merito al quesito di cui sopra si evidenzia, nell’ordine, che:

  • 1) ai sensi dell’art. 89 del D. Lgs 50/2016, i requisiti di cui al punto 5.3, punti a) e b), della lettera di invito potranno essere posseduti anche dalla sola impresa ausiliaria, proprio tenendo conto dello spirito dell’istituto dell’avvalimento;
  • 2) vedasi il punto 1 della risposta al quesito n. 4
  • 3) vedasi il punto 2 della risposta al quesito n. 4
6

 Quesito 6: Buongiorno
In merito alla gara in oggetto siamo a chiedere le seguenti precisazioni:

  • 1) Il campionamento e le analisi dei rifiuti sono da voi indicati come eventuali. Mentre è molto chiaro il fatto che il campionamento anche dei rifiuti deve essere previsto nei 60000€ a base di gara, non è chiaro quali dovrebbero essere i pacchetti analitici da fare sui campioni presi e se il loro costo sarebbe compreso nei 60000€ oppure se verrebbero quotati a parte;
  • 2) Nel caso di affidamento sarà possibile accorpare il più possibile i campionamenti?

Grazie
Cordiali saluti

Risposta 6: Nel merito di quanto richiesto, si specifica nell’ordine che:

  • 1) 1) come specificato all’art. 1 del capitolato prestazionale dell’appalto, la stazione appaltante potrà avere la necessità di “analizzare anche rifiuti e sottoprodotti generati dalle attività di realizzazione, gestione e manutenzione di detti impianti, all’appaltatore potrà essere richiesto anche il campionamento e l’analisi di tali materiali”. Inoltre si sottolinea che all’art. 5 del predetto capitolato è riportato che “su richiesta della Flavia Servizi S.r.l., l’appaltatore dovrà poter effettuare anche il campionamento e l’analisi delle seguenti matrici:
    • • Rifiuti del processo depurativo delle acque reflue (fanghi, vaglio, sabbie)
    • • Rifiuti del processo di potabilizzazione delle acque potabili (materiali per la rimozione arsenico)
    • • Terre e rocce da scavo
    • • Materiali provenienti dalla demolizioni di pavimentazioni stradali”
  • Infine si riporta che all’art. 14 del capitolato prestazionale è previsto che “Nel caso in cui si renda necessaria l'esecuzione di analisi non previste, Flavia Servizi S.r.l. concorderà con l'operatore economico aggiudicatario un nuovo prezzo sul quale andrà applicata la percentuale di ribasso offerta in sede di gara, restando fermo l'importo complessivo del contratto stipulato fra le parti.”
    Alla luce di quanto sopra riportato, deve intendersi che, qualora la Stazione Appaltante lo richieda, l’appaltatore dovrà eseguire il campionamento e l’analisi di matrici diverse da quelle previste all’appendice 1 del capitolato prestazionale, analizzando un set di parametri che verranno contestualmente comunicati dall’appaltatore stesso. L’esecuzione di queste analisi e campionamenti aggiuntivi sono ricompresi nell’importo complessivo dell’accordo quadro e l’importo della prestazione, se non previsto nell’elenco prezzi di cui all’allegato D alla lettera di invito, verrà determinando applicando il ribasso d’asta offerto dall’appaltatore al nuovo prezzo che verrà concordato tra le parti e che sarà aderente ai valori di mercato correnti;
  • 2) la frequenza di campionamento sarà quella indicata all’appendice 2 del capitolato prestazionale d’appalto, in quanto, allo stato attuale, la più aderente alle necessità della stazione appaltante. Va altresì considerato che ai sensi dell’art. 5 del capitolato prestazionale “ le frequenze ed il numero di campioni indicati nella citata appendice sono meramente indicative e potranno subire delle variazioni a seguito di particolari esigenze verificatesi nel corso della gestione operativa e post-operativa degli impianti oppure in caso di specifiche richieste trasmesse da parte degli Enti Competenti ovvero per modifiche intervenute alle autorizzazioni degli impianti, senza che l' operatore economico aggiudicatario possa accampare pretese o indennizzi”.
7

Quesito 7: Buonasera ing. Passerini,
con la presente siamo a richiedere alcuni chiarimenti in merito alla gara in oggetto (servizio di campionamento e analisi delle acque potabili, delle acque reflue, di rifiuti e sottoprodotti tramite accordo quadro con un unico operatore economico per il periodo di anni uno – importo inferiore alla soglia comunitaria).

  • - È possibile avere a disposizione un computo metrico dei campioni da analizzare?
  • - Nel SET.6 vengono indica" i parametri “volume fango vasca ossidazione a 30/120min” – “volume fango ricircolo a 30/120min” – “sostanza secca fango vasca ossidazione/ricircolo”. Questi devono essere monitorati visivamente o in modo strumentale?


In attesa di un suo gentile riscontro, porgo
Cordiali saluti

Risposta 7: In merito ai quesiti sopra esposti, si evidenzia quanto segue:

  • 1) la richiesta di un computo metrico per “campioni da analizzare” non può essere soddisfatta trattandosi di un servizio e non di lavori. Qualora si intendesse ottenere la quantificazione economica complessiva relativamente ai vari set di analisi da svolgere, la stessa è facilmente desumibile moltiplicando il numero di campioni previsto, indicato all’appendice 2 del capitolato prestazionale d’appalto, per i relativi prezzi riportati all’allegato D.
  • 2) i parametri specificati nel quesito dovranno essere determinati utilizzando gli strumenti e le tecniche congrue. In particolare, per la determinazione dei volumi dei fanghi, l’appaltatore dovrà utilizzare coni imhoff o altri recipienti idonei al fine di valutare i volumi richiesti ai differenti intervelli di tempo specificati. Per la determinazione della sostanza secca (MLSS) dovrà essere determinata secondo procedure che prevedano l’essicazione del campione.

Saluti
8
 

Quesito 8: Affidamento del servizio di campionamento e analisi delle acque potabili, delle acque reflue, di rifiuti e sottoprodotti tramite accordo quadro con un unico operatore economico – RICHIESTA CHIARIMENTI.
Pregiatissima Stazione Appaltante, in riferimento all’oggetto si chiede se:

  • 1) in riferimento al punto 5. della lettera di invito “Requisiti di idoneità professionale”, si fa presente che lo scrivente, essendo Libero Professionista, è in possesso di Partita IVA ma non ha l’iscrizione alla Camera di Commercio; un Libero Professionista può partecipare alla Gara da Voi indetta? In caso di risposta negativa chi firma i certificati di analisi?
  • 2) In riferimento al punto 5.3 della Lettera di invito lettera a) Certificazione ISO e b) Certificato ACCREDIA, è ammesso che un solo certificato dei due sia posseduto da un partner e l’altro certificato sia posseduto dall’altro partner? Cioè ad esempio l’”impresa” singola è in possesso di certificazione ISO e l’”impresa” ausiliaria è in possesso di certificazione ACCREDIA?
  •  

Cordiali saluti

Risposta 8: In merito ai quesiti sopra esposti, si evidenzia quanto segue:

  • 1) Il requisito dell’iscrizione alla camera di commercio è requisito imprescindibile per la partecipazione alla procedura ai sensi del punto 5.1 della lettera di invito. Per la sottoscrizione dei certificati di analisi si veda il punto c) dell’articolo 5.3 della lettera di invito.
  • 2) Non è chiaro cosa si intenda per partner. Nel caso volesse intendersi una società ausiliaria della quale l’operatore economico voglia avvalersi per il soddisfacimento dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico e professionale di cui all'articolo 83, comma 1, lettere b) e c) del D. Lgs 50/2018, le certificazioni indicate potranno essere possedute anche totalmente dal soggetto ausiliario.

.

9

 Quesito 9: In merito alla procedura si chiede conferma che il documento DGUE debba essere compilato solo nella parte α omettendo tutte le altre parti e sezioni. Grazie

  • Risposta 9: Si conferma quanto già stabilito nel disciplinare di gara nonché nella Circolare del Ministero delle Infrastrutture e trasporti 18 luglio 2016, n. 3; gli operatori economici potranno limitarsi alla compilazione della sola sezione α della parte IV senza compilare nessun altra sezione della parte medesima.
10

 Quesito 10: Pregiatissima Stazione Appaltante, a seguito della ricezione dell'invito in oggetto, avendo potuto valutare le specifiche tecniche di gara, pur avendo presentato la domanda di partecipazione in qualità di singola impresa, con la presente si domanda di potere partecipare in ATI inserendo altra società (in possesso dei requisiti di partecipazione) in qualità di Mandante. Ai fini della massima partecipazione, confidando in un riscontro positivo, porgiamo distinti saluti

Risposta 10: Al fine di consentire la più ampia partecipazione degli operatori economici interessati e con l’intento di promuovere la maggiore concorrenzialità nonché i vantaggi che questa può comportare alla stazione appaltante, si ammette la possibilità per gli interessati a riunirsi in ATI, RTI o consorzi di imprese anche se non indicate nell’iniziale richiesta di invito.

11

 Quesito 11: Pregiatissima Stazione Appaltante, in relazione all'invito in oggetto, si sottopone la seguente richiesta di chiarimento: In riferimento alla compilazione dell’All.B, dato che i parametri dei vari set richiesti prevedono tempi analitici differenti, si chiede di confermare che nel documento citato debba essere riportata una sola tempistica corrispondente alla “consegna” del referto relativo al set che prevede il parametro con tempistica maggiore. Il presente chiarimento in considerazione del fatto che tale dichiarazione rientra nella determinazione del punteggio relativo all’offerta tecnica. Confidando in un gradito riscontro, si porgono distinti saluti.

  • Risposta 11: Alla luce del quesito di cui sopra si intende chiarire che nell’allegato B dovrà essere riportato il termine massimo in giorni, da calcolare a partire dalla data di campionamento, entro cui sarà garantita la consegna dei referti. Di conseguenza, comprendendo le differenti tempistiche analitiche dei vari parametri, sarà cura dell’operatore economico indicare un termine, unico e valido per tutti i set di analisi, entro cui garantire la consegna dei referti.
12

 Quesito 12: Con la presente si comunica che l'importo totale delle analisi da eseguire è di € 38.340,00 mentre l'importo a base di gara è di € 60.000,00. Si richiede quale prestazione oltre alle analisi da eseguire è compresa nell'importo a base di gara.
Rimaniamo in attesa di V/s riscontro, porgiamo
cordiali saluti

  • Risposta 12: Come specificato al punto 3.4 della lettera di invito , l’importo di € 60.000 non è da intendersi come “importo a base di gara” ma bensì come “importo complessivo dell’accordo quadro”, definito prevedendo un margine di spesa nel caso vengano richieste analisi non previste alle appendici del capitolato d’appalto e nell’eventualità che si renda necessario ricorrere alla proroga tecnica di cui al punto 3.3 della lettera d’invito. Pertanto il predetto importo è da intendersi come somma massima spendibile entro il termine dell’affidamento e pertanto l’appaltatore non potrà vantare alcuna pretesa o diritto se l’importo complessivo delle analisi effettivamente richieste e svolte sarà complessivamente minore a € 60.000; per’altro l’affidamento, si riterrà concluso al raggiungimento di detto importo.